#lablu

Manufatto Ronchetto

Il manufatto è un’opera posta lungo la linea tra una stazione e l’altra, che ospita locali tecnici, uscite di sicurezza e accessi di pronto intervento per i Vigili del Fuoco. Al termine dei lavori in superficie la situazione tornerà quella di prima dell’inizio dei lavori, saranno visibili esclusivamente delle griglie ad altezza marciapiede, esattamente come quelle che si possono notare oggi in prossimità delle stazioni delle linee 1,2,3 e 5.

Il cantiere oggi

Fino a febbraio 2017 proseguirà lo spostamento dei servizi presenti nel sottosuolo, i cosiddetti sottoservizi: la fognatura, i cavi elettrici, i cavi delle telecomunicazioni, acqua e gas. Terminata questa fase, potrà iniziare la costruzione dei diaframmi (la cui fine è prevista per novembre 2017), le pareti esterne in cemento armato, poste lungo il perimetro delle stazioni e dei manufatti, che sostengono e contengono il terreno evitando che possa cedere durante lo scavo e le successive attività di costruzione. L’ultimo passaggio di questa particolare lavorazione consiste nel consolidamento del terreno, con la sua capillare foratura e l’iniezione del materiale consolidante al fine di prevenire infiltrazioni d’acqua nelle strutture in fase di realizzazione. La lavorazione dei diaframmi produce rumore, generato dal potente motore dell’escavatore; e vibrazioni, causate dall’azione della ganascia di acciaio, che penetra con forza e in profondità nel terreno, e dall’estrazione delle palancole, lastre sempre in acciaio che contengono il calcestruzzo “gettato” nel terreno per contenerlo.

Le vibrazioni si terranno sempre sotto alla soglia di possibile danno alle strutture e, comunque, verranno costantemente monitorate.

Contestualmente sono in fase di allestimento le Talpe che scaveranno le gallerie della tratta ovest fino alla stazione Solari.

Tutte le fasi delle attività di cantiere saranno via via aggiornate e descritte, nonché comunicate nella sezione news.