#lablu

News

Tutte le news in tempo reale per conoscere i lavori in corso nei cantieri della nuova linea M4 (manufatti, lavorazioni straordinarie, lavorazioni notturne, variazioni/chiusure/modifiche dei percorsi delle piste ciclabili), programma lavori, prossimi incontri pubblici in programma, modifiche di sosta e viabilità, modifiche/deviazioni del trasporto pubblico locale, prossimi appuntamenti dei workshop “Idee in cantiere”.

DAL 13 AL 17 AGOSTO CANTIERI FERMI

Da lunedì 13 a venerdì 17 agosto i lavori nei cantieri di M4 si fermeranno per la pausa estiva. Anche la redazione che cura le risposte all’infoline telefonica (02/7747475), alla pagina Facebook (Metro4 Milano) e ad info@metro4millano.it si fermerà. Appuntamento per tutti a lunedì 20 agosto.

Informiamo inoltre che gli uffici della società M4 spa saranno chiusi dal 13 al 24 agosto per festività e trasloco della propria sede in Viale D’Annunzio 15 (20123 Milano). Utenze telefoniche e indirizzi mail rimarranno invariati.

Buon Ferragosto!

 

M4. ECCO IL NUOVO PERCORSO CICLABILE IN CENTRO CITTA’

 

Un nuovo percorso ciclabile è stato messo a punto dal Comune per percorrere sulle due ruote un tratto del centro città, esattamente da Largo D’Ancona fino alle Colonne di San Lorenzo.

L’obiettivo è stato quello di realizzare un tracciato, dedicato alle biciclette, alternativo alle vie Carducci e De Amicis attualmente interessate dai cantieri della nuova metropolitana M4 (Stazioni S.Ambrogio, Manufatto e Stazione De Amicis) che rendono difficoltosa la circolazione e resa necessaria la soppressione temporanea delle ciclabili.

“Con questo percorso – ha dichiarato l’assessore alla Mobilità Marco Granelli – vogliamo offrire maggior sicurezza a chi us

a le biciclette per muoversi in città, in particolare garantendo la continuità lungo una direttrice molto importante che attraversa il centro di Milano”.

Questo in dettaglio il nuovo indirizzamento consigliato ai ciclisti: largo D’Ancona, via Buttinone, via Terraggio, piazza S.Ambrogio, via Lanzone, via Caminadella e via Gian Giacomo Mora, per concludersi in Corso di Porta Ticinese. Nell’ultimo tratto di via Caminadella viene istituito un percorso ciclabile protetto.

Di conseguenza, è stato ripristinato il senso di marcia originario in via Caminadella, nel tratto compreso tra via Lanzone e via Novati, che sarà quindi percorribile provenendo da via Lanzone.

LUNEDI’ 6 AGOSTO INFOLINE NON ATTIVA

Per la giornata di lunedì 6 agosto la linea telefonica dedicata ai cantieri M4 – 02/77 47 475 – non sarà attiva. Il servizio riprenderà regolarmente martedì 7 agosto.
Per ogni richiesta di informazioni ricordiamo la possibilità di scrivere all’indirizzo info@metro4milano.it.
 

S.AMBROGIO. DA VENERDI’ 3 AGOSTO NUOVA CONFIGURAZIONE DEL CANTIERE

Da venerdì 3 agosto, come annunciato in precedenza, cambierà la configurazione del cantiere della Stazione S.Ambrogio, nella parte che interessa via Carducci.

Fino a fine lavori, infatti, la parte del cantiere che oggi occupa via Carducci dal lato Pusterla fino al centro della carreggiata si sposterà sul lato opposto, occupando parte della carreggiata di via Carducci dal lato Ospedale San Giuseppe. Nulla cambierà dal punto di vista della viabilità, che resterà garantita lungo via Carducci con una corsia per senso di marcia. 

 

Cattura2

TEMPORANEA INTERRUZIONE DEL PERCORSO CICLABILE DI VIA LODOVICO IL MORO

Per consentire alcune attività di indagine del terreno nel tratto adiacente al cantiere della stazione San Cristoforo, la pista ciclabile di via Lodovico il Moro, nella parte interessata da queste lavorazioni, sarà temporaneamente interrotta.  

Al termine delle indagini, che dureranno per i prossimi 4 giorni, la continuità del percorso ciclabile sarà regolarmente ripristinata.

STAZIONE SAN CRISTOFORO: E’ ARRIVATA LA TALPA!

La prima talpa che sta scavando la galleria dispari della tratta ovest è arrivata alla stazione San Cristoforo.

La macchina era partita dal cantiere del manufatto Ronchetto, ha attraversato via Lodovico il Moro e, passando sotto il Naviglio, ha forato il diaframma della stazione che costituirà il capolinea ovest della M4, oltreché un importante interscambio con le linee del passante ferroviario.

Ora la talpa sosterà in stazione alcuni giorni per consentire i necessari lavori di manutenzione per poi proseguire lo scavo in condizioni di sicurezza. 

 

STAZIONE SUSA/MANUFATTO ARGONNE: SOSPENSIONE DELL’ACQUA PRESSO ALCUNI CIVICI NELLA NOTTE DI VENERDI’ 20 LUGLIO

Per consentire lo svolgimento di alcuni lavori, si informa che dalle ore 21:30 di venerdì 20 luglio alle ore 3:30 di sabato 21 luglio verrà sospesa l’erogazione dell’acqua in viale Argonne, lato civici dispari dal numero 1 al numero 39, e in via Pietro da Cortona, lato civici dispari dal numero 1 al numero 11 e lato civici pari dal numero 2 al numero 4. Le utenze interessate sono state  informate.

 

 

RONCHETTO. IL LAVORO DELLA TALPA E L’IMPATTO PER I RESIDENTI

Prosegue il lavoro della Tbm (la talpa) che nei giorni scorsi è partita dal Manufatto Ronchetto per realizzare la prima delle due gallerie della tratta Ovest. Si avvicina l’arrivo nella prima stazione (San Cristoforo)!

Durante le attività di realizzazione delle gallerie con le Tbm si verificherà il passaggio di piccoli convogli che trasportano persone e materiali tra il campo base e le talpe. Il passaggio delle cosiddette “parigine” può essere percepito in superficie, perché sono convogli di lavoro che non corrono su binari definitivi ed inoltre le stazioni spesso possono trovarsi ancora “a cielo aperto”, ossia senza copertura e, se presente, questa è parziale. Il percorso nei tratti in curva pronunciata sarà comunque regolato da appositi limiti di velocità per ridurre il più possibile l’eventuale impatto in superficie.

Inoltre, tra una stazione e l’altra, la talpa sarà soggetta a soste di alcuni giorni per consentire i necessari lavori di manutenzione per consentire il proseguo dello scavo in condizioni di sicurezza. Verranno effettuate lavorazioni di vario tipo (elettriche e meccaniche), talvolta rumorose.
Anche queste lavorazioni, così come lo scavo e l’alimentazione dei materiali, debbono necessariamente svolgersi su tutto l’arco delle 24 ore.

DA GIOVEDI’ 12 LUGLIO RIPRENDE LA VIABILITA’ SU VIA VETTABBIA

Da giovedì 12 luglio riapre alla circolazione via Vettabbia, verrà infatti rimosso il cantiere sul lato sud di via Molino delle Armi, restituendo alla città spazio su marciapiede e carreggiata. La via sarà a doppio senso di percorrenza (fino all’altezza del civico 1): non sarà possibile svoltare in via Molino delle Armi da via Vettabbia. Sarà invece consentita la svolta da via Molino delle Armi a via Vettabbia. Via Santa Croce manterrà il doppio senso di circolazione.

Rimane il cantiere su via Molino della Armi, lato via della Chiusa.

 

STAZIONE DE AMICIS: VENERDI 6 LUGLIO, INIZIO LAVORI ALLE ORE 5.00

Per consentire l’attività di posa delle palancole (lastre in acciaio) all’interno dei diaframmi del cantiere della stazione De Amicis, venerdì 6 luglio l’orario di inizio lavori è previsto per le ore 5.00.

L’inizio anticipato di quest’attività è stato deciso per arrecare il minor disagio possibile alla circolazione automobilistica e pedonale di via De Amicis, durante lo spostamento delle lastre infatti – per ragioni di sicurezza – si possono rendere necessarie delle brevi interruzioni della viabilità e dei passaggi pedonali circostanti.

*Il momento dell’estrazione delle palancole dal terreno può provocare vibrazioni percepibili nei dintorni del cantiere.

M4. E’ PARTITA LA PRIMA TALPA PER LA TRATTA OVEST: AL VIA LA COSTRUZIONE DELLE GALLERIE DA S.CRISTOFORO A SOLARI

 

E’ partita questa mattina, giovedì 5 luglio, dal Manufatto Ronchetto la prima delle due Tbm, le cosiddette talpe, che realizzano le gallerie da S.Cristoforo a Solari della M4, la nuova metropolitana di Milano.

Conclusi i lavori e realizzate entrambe le gallerie della tratta Est, da Linate a Tricolore, si apre ora la fase di scavo e costruzione delle due “canne” della tratta Ovest, destinate ad ospitare i treni che percorreranno i 3,7 km dal capolinea di S.Cristoforo a Stazione Solari.

La Tbm, di 6,7 m di diametro, scaverà giorno e notte, 7 giorni su 7, ad una profondità media di 15 metri, realizzando 16 metri circa di galleria al giorno. La seconda talpa partirà tra circa un mese per realizzare la seconda “canna”. Entrambe le gallerie della tratta Ovest si stima saranno realizzate in poco più di un anno.

Alla partenza della talpa erano presenti l’assessore alla Mobilità Marco Granelli, il presidente del Municipio 6 Santo Minniti, il presidente di M4 spa Fabio Terragni, il presidente del Consorzio dei costruttori CMM4 Guido Mannella (Salini Impregilo) e l’amministratore delegato di MetroBlu scrl Massimo Lodico (Astaldi).

La linea 4, promossa dal Comune di Milano, è realizzata dalla società concessionaria M4 i cui soci sono lo stesso Comune, le imprese costruttrici (Salini Impregilo, Astaldi, Ansaldo STS, Hitachi Rail Italy, Sirti) e il gestore Atm.

Con 15 km di estensione e 21 stazioni, la “Blu” collegherà il centro della città con il quartiere Forlanini (Milano Est – fino all’Aeroporto di Linate) e il quartiere Lorenteggio (Milano Ovest – fino a San Cristoforo). Il tempo di percorrenza stimato da Linate a S. Cristoforo sarà di circa 28 minuti.   

Sarà una metropolitana leggera ad automazione integrale senza guidatore a bordo (driverless) che verrà utilizzata da una media di 86 milioni di passeggeri l’anno. L’entrata in esercizio è previsto per fasi. Nel 2021 è programmata l’apertura della prima tratta da Linate a Forlanini Fs, nel 2022 fino a S.Babila e nell’anno successivo fino a S.Cristoforo.

STAZIONE S. AMBROGIO: 29 GIUGNO, TEMPORANEA SOSPENSIONE EROGAZIONE DELL’ACQUA

Nella giornata di venerdì 29 giugno, per consentire una serie di interventi per gli allacci della rete idrica lungo via San Vittore, sono previste le seguenti temporanee interruzioni del servizio di fornitura d’acqua:

  • dalle ore 8.00 alle ore 9.30 via Carducci n°38 (angolo via San Vittore)
  • dalle ore 9.30 alle ore 11.00 via San Vittore n°3
  • dalle ore 10.30 alle ore 12.00 via San Vittore n°5/7
  • dalle ore 19.00 alle ore 00.00 via San Vittore n°11-13-21-23-25-27

Tutte le utenze interessate sono già state direttamente informate.

La mostra “Viaggio nel tempo con M4” al Museo Archeologico

Un ponte tra passato e futuro, dove ingegneria e archeologia viaggiano in parallelo per realizzare un’opera pubblica fondamentale e per valorizzare il patrimonio storico e culturale di Milano. È il significato di “Viaggio nel tempo con M4”, un progetto dedicato ai ritrovamenti archeologici rinvenuti nel corso degli scavi per la realizzazione della Blu.

Così, dal 20 giugno al 23 settembre al Museo Archeologico di corso Magenta 15 (aperto da martedì a domenica dalle ore 9alle ore 17:30La biglietteria chiude alle ore 16:30. Ingresso gratuito il primo e il terzo martedì del mese dalle ore 14) è possibile visitare una mostra originale: reperti inediti e un percorso informativo ci raccontano tasselli importanti della storia della nostra città. Ma questo racconto dei ritrovamenti è possibile leggerlo anche su pannelli speciali posizionati sulle cesate di alcuni cantieri (Stazione S.Babila, Manufatto di Largo Augusto, Stazione Vetra, Manufatto S.Calimero – via S.Sofia, angolo Corso di Porta Romana -, Stazione De Amicis e Manufatto De Amicis, in via De Amicis). E una sezione speciale del sito www.metro4milano.it è dedicata al progetto.

“Costruire un’opera fondamentale per il futuro di Milano non è in contrasto con la riscoperta e la tutela della storia della nostra città – hanno dichiarato gli assessori alla Mobilità e Cultura del Comune di Milano Marco Granelli e Filippo Del Corno -. Questa mostra è un’occasione unica per vedere le tracce della Milano romana che emergono dagli scavi delle gallerie della M4. Ingegneri e archeologi hanno sempre lavorato fianco a fianco per mappare e conservare i ritrovamenti archeologici senza compromettere la costruzione della nuova linea metropolitana che percorre un lungo tratto entro le mura di Mediolanum”.

Secondo la Soprintendente Antonella Ranaldi “si tratta di capire come coniugare modernità e passato. I lavori in corso, compiuti con l’assistenza degli archeologi, offrono un’occasione di metodo per esplorare un passato nascosto nella terra”. 

“Viaggio nel tempo con M4” è promosso dall’Assessorato alla Mobilità del Comune di Milano, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Milano, M4 spa e MM spa. Un ringraziamento particolare ai consorzi dei costruttori CMM4 e MetroBlu scrl che hanno reso possibile la realizzazione del progetto.

Qui una sintesi dei principali ritrovamenti: Scheda

Qui i crediti del progetto: Crediti

MARTEDI 19 GIUGNO: LINEA TELEFONICA TEMPORANEAMENTE SOSPESA

Per la giornata di oggi, martedì 19 giugno, la linea telefonica dedicata ai cantieri M4  – 02/77 47 475 – non sarà attiva. Il servizio riprenderà regolarmente domani, mercoledì 20 giugno.

Per ogni richiesta di informazioni ricordiamo la possibilità di scrivere all’indirizzo info@metro4milano.it.

STAZIONE DE AMICIS: ATTIVITA’ DI REALIZZAZIONE DIAFRAMMI

A partire dalla prossima settimana, per un periodo complessivo di circa 6 mesi, si svolgeranno le attività di realizzazione dei diaframmi presso il cantiere  della stazione De Amicis.

I diaframmi sono pareti in cemento armato realizzate al di sotto del piano stradale, poste lungo il perimetro delle stazioni e dei manufatti, che sostengono e contengono il terreno.

Un escavatore realizzerà uno scavo a pianta rettangolare della profondità di diverse decine di metri, immettendo materiale argilloso (una miscela di acqua e bentonite) che consente un sostegno del terreno a breve termine. In seguito, verranno calate delle gabbie d’acciaio che costituiscono l’armatura del diaframma; gli scavi vengono poi riempiti di calcestruzzo. Lo strato superiore di calcestruzzo, sarà poi rimosso con appositi martelli demolitori (questa attività è detta “scapitozzatura”), per poter realizzare la trave di coronamento che serve a unire tutti i diaframmi.

Questa lavorazione potrà produrre rumore, generato dall’escavatore e dagli impianti (pompe e motori) che si utilizzano nell’attività; e vibrazioni, causate dall’azione della ganascia di acciaio, che penetra con forza e in profondità nel terreno. Per la realizzazione dei diaframmi il costruttore è autorizzato al lavoro su doppio turno 6.00 – 14.00 e 14.00 – 22.00, dal lunedì al sabato.

Si tratta di attività che prevedono lo spostamento di materiali voluminosi per cui, anche a maggior tutela delle persone, si possono rendere necessarie delle brevi interruzioni del passaggio pedonale e automobilistico. La zona interessata sarà presidiata da addetti di cantiere dedicati al coordinamento della circolazione dei pedoni, che regoleranno le interruzioni per effettuare le operazioni nella massima sicurezza e per arrecare il minor disagio possibile per chi dovrà transitare.