#lablu

Stazione De Amicis

Questa stazione, collocata nel cuore della Cerchia dei Navigli, diventerà uno snodo importante per il trasporto pubblico milanese, incrociando le linee tranviarie 2 e 14, consentirà di raggiungere il Duomo o la vicina porta Genova (M2) rapidamente, senza ricorrere a mezzi privati.

Quando, nel 2022, la M4 sarà operativa la stazione De Amicis sarà accessibile da due ingressi: uno su piazza Resistenza Partigiana, di fronte alla Farmacia, l’altro su via De Amicis, all’altezza del civico 32.

Il cantiere oggi

Nel corso delle lavorazioni dedicate alla risoluzione delle interferenze con i sottoservizi (fognatura, cavi elettrici e delle telecomunicazioni, acqua e gas) è stato rinvenuto un muro di 26 metri di lunghezza datato tra il XIII e il XVI secolo. L’attività di tutela dell’importante ritrovamento è stata condotta in stretta collaborazione con la Soprintendenza ed è oggi allo studio la sua migliore localizzazione per renderlo visibile al pubblico.

E’ stata avviata la costruzione dei diaframmi, le pareti esterne in cemento armato, poste lungo il perimetro delle stazioni e dei manufatti, che sostengono e contengono il terreno. Successivamente si provvederà al consolidamento del terreno, con la sua capillare foratura e l’iniezione di miscele cementizie al fine di prevenire infiltrazioni d’acqua nelle strutture in fase di realizzazione.

Un escavatore realizzerà uno scavo a pianta rettangolare della profondità di diverse decine di metri, immettendo materiale argilloso (una miscela di acqua e bentonite) che consente un sostegno del terreno a breve termine. In seguito, verranno calate delle gabbie d’acciaio che costituiscono l’armatura del diaframma; gli scavi vengono poi riempiti di calcestruzzo. Lo strato superiore di calcestruzzo, sarà poi rimosso con appositi martelli demolitori (questa attività è detta “scapitozzatura”), per poter realizzare la trave di coronamento che serve a unire tutti i diaframmi.

Questa lavorazione potrà produrre rumore, generato dall’escavatore e dagli impianti (pompe e motori) che si utilizzano nell’attività; e vibrazioni, causate dall’azione della ganascia di acciaio, che penetra con forza e in profondità nel terreno. Per la realizzazione dei diaframmi il costruttore è autorizzato al lavoro su doppio turno 6.00 – 14.00 e 14.00 – 22.00, dal lunedì al sabato.

Si tratta di attività che prevedono lo spostamento di materiali voluminosi per cui, anche a maggior tutela delle persone, si possono rendere necessarie delle brevi interruzioni del passaggio pedonale e automobilistico. La zona interessata sarà presidiata da addetti di cantiere dedicati al coordinamento della circolazione dei pedoni, che regoleranno le interruzioni per effettuare le operazioni nella massima sicurezza e per arrecare il minor disagio possibile per chi dovrà transitare.

Tutte le fasi delle attività di cantiere saranno via via aggiornate e descritte, nonché comunicate nella sezione news.

St de amicis cantierizzazione

I negozi della Blu
  • Icona autoscuola Autoscuola
  • icona-arredamento Ca’ D’Oro
  • icona-cartoleria Cartolanto
  • Icona dentista Dentix
  • icona-farmacia Farmacia
  • icona abbigliamento Gugà di Sabina Stocco
  • icona-banca Intesa San Paolo
  • icona abbigliamento Maura Coscia
  • icona agenzia viaggi Nessie viaggi
  • Icona negozio sportivo Pleasures Skate e Snowboard
  • Icona ristorante Tokio Fish
  • icona abbigliamento Wag
  • icona-bar Wave